Street Lab, mix di ingegneria e creatività al Festival di Sanremo

Sanremo 13 febbraio (7)

“Street Lab”, The Social Radio by BioStie

Il designer bolognese Roberto Ghisellini torna a progettare per le giovani generazioni un “arredo urbano” avanguardistico. Un arredo social che come un laboratorio su strada supporterà il lavoro redazionale dei giovani speaker di RadioImmaginaria al 65esimo Festival della Canzone italiana.

Ghisellini, fondatore della Start up BioStileDivisione Sipla Pro SGM  (specializzata nella ricerca e nello sviluppo di tecnologie e soluzioni sostenibili) ha messo a punto un vero e proprio “luogo” di aggregazione e condivisione.

“Galeotta” la terza edizione di “Farete 2014” a Bologna, il Meeting point delle imprese che fece incontrare l’imprenditore Roberto Ghisellini e gli adolescenti di Radio Immaginaria. Un feeling nato spontaneamente fatto di valori condivisi –  sostenibilità ambientale, innovazione, passione per il design – ma anche di progetti ambiziosi per “cambiare insieme il mondo”, il manifesto di BioStile e di Radio Immaginaria.

Lo “Street Lab”, bianco e con impresso il logo di Radio Immaginaria, sarà pronto ad accogliere i big e gli ospiti della canzone italiana per interviste e chiacchiere a microfoni aperti.  Si tratta di un arredo urbano alimentato da pannelli fotovoltaici e autosufficiente sul piano del caricamento energetico. Attrezzato di tutto punto: cuffiette, tablet, microfoni e generatore per gli strumenti di lavoro: tablet, smartphone, pc portatili etc. Radio Immaginaria è la prima e unica emittente in Italia radiofonica gestita da ragazzi di età dagli 11 ai 17 anni.  Oggi conta 14 redazioni in tutta Italia e una dallo scorso anno attiva dallo scorso ottobre a Londra. L’obiettivo è infatti quello di “ampliare il progetto per trasformare un fenomeno made in Italy – appunto Radio Immaginaria – in network internazionale”.

Soddisfatto si dice l’imprenditore e designer Roberto Ghisellini:

“Realizzare Street Lab è stato un lavoro impegnativo ma le promesse vanno mantenute. La premessa è invece che BioStile investe nelle nuove generazioni incoraggiandole a coltivare le loro passioni.   Street lab è uno strumento giovane, smart, innovativo accessoriato in questo caso alle esigenze logistiche ed organizzative di una’ emittente dinamica come Radio Immaginaria. Siamo felici che il design e l’artigianalità made in Italy “stazionino” all’interno di un evento prestigioso come il Festival di Sanremo. Pensiamo che questa collaborazione con Radio Immaginaria possa estendersi ai futuri altri eventi e concorrere insieme alla fusione di tecnologia e passione, ingegneria e creatività ”.